Club Alfa Mania.ch

2010 - 2020 10 anni di Club Alfa Mania.ch
Oggi è 13/08/2020, 7:25

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 536 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 23, 24, 25, 26, 27
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 27/08/2019, 10:00 
Non connesso
Alfista Q.V.
Alfista Q.V.
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 22:09
Messaggi: 10851
Località: Tradate (VA) Italy
Farei un calendario se fossi in voi...

_________________
(Oo=v=oO)
- Giulia e Sergio Giuliano....un nome, un destino ;+)
- L'auto è un piacere! Se non è Alfa Romeo Milano che piacere è?
- "C'era una volta, in un'area appena fuori Milano, una fabbrica che costruiva le più belle automobili del mondo...."
- Tessera socio C.A.M. n°7


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 01/03/2020, 12:09 
Non connesso
Aspirante Alfista
Aspirante Alfista
Avatar utente

Iscritto il: 07/11/2010, 18:47
Messaggi: 496
Località: Ponte Capriasca -Ticino
Grande modifica quella dei bracci sterzo, io ho da poco recuperato gli stessi regolabili della 33 ultima serie per montarli sulla mia 1a serie che è identica all’ Alfasud con gli stessi limiti sulla regolazione della geometria. Altra modifica che ho fatto, avendo le molle ribassate, è stato asolare 3 dei 4 fori di fissaggio inferiori sull’ammortizzatore, in questo modo anche la campanatura diventa regolabile. Senza questa modifica la meccanica Alfasud/33 impone un’angolo che può arrivare a oltre 4 gradi poco interessante per guidabilità e usura delle gomme.
Riguardo al manicotto del serbatoio ho riscontrato pure io la scarsa qualità e ho optato per un pezzo siliconico trovato in un catalogo di manicotti siliconici per aspirazione, il quale regge egregiamente la benzina da ormai 15 anni.

AlfaDriver ha scritto:
Eccoci… innanzitutto un piccolo passo indietro.

Abbiamo già detto che avere un assetto e una convergenza accurata sulle Alfasud non è una cosa facile: bisogna sempre scendere a compromessi.
Non così sulla derivata Alfa 33.
La differenza è tutta nei tiranti dello sterzo: senza regolaggi sulle Alfasud (bisogna ogni volta sganciare le testine e ruotarle di almeno un giro che equivale a due millimetri); con regolaggio micrometrico sulle “33”, posto tra il tirante dello sterzo e la testina, sistema molto simile alle auto moderne.
Per questo abbiamo sostituito sulla nostra Alfasud Ti Quadrifoglio Verde i tiranti originali con quelli montati sulla prima serie delle Alfa 33 (codice Alfa Romeo 60572860).
Ecco un paio di foto dei tiranti “Alfa 33” montati:
Allegato:
AS tirante sterzo 1.jpg

Allegato:
AS tirante sterzo 2.jpg

Ora un “lavoretto” fatto nello scorso fine settimana.
Avevamo scritto che, dopo circa 3.000 km percorsi, l’indicatore del carburante era diventato piuttosto capriccioso: segnava sempre e solo il pieno.
Visto che, durante il restauro, il serbatoio del carburante era stato munito di un galleggiante nuovo e originale Jaeger, abbiamo pensato - speravamo - fosse lo strumento indicatore ad avere un problema.
Dalla per noi "magica" cassetta dei ricambi ne abbiamo prelevato uno ma, una volta sostituito, ci siamo resi conto che il problema non risiedeva lì.
Controllati anche i cavi che arrivano al galleggiante: anche in questo caso tutto ok.
A questo punto non rimaneva che tirare giù il serbatoio: purtroppo l’Alfasud non dispone della “botola” per arrivare al galleggiante…
Soprassediamo sullo stato d’animo e sulla operazione, non certo agevole…
Sebbene apparentemente fosse tutto a posto, abbiamo ovviamente sostituito il galleggiante con un altro, sempre originale Jaeger in scatola Alfa Romeo e nuovo.
Ora il problema sembra risolto :biggrin: .
Incrociamo le dita e proviamo a macinare un altro po’ di chilometri.
Da quando l’abbiamo rimessa su strada, l’Alfasud ha percorso circa 5000 km.

Con l'occasione è stato sostituito anche il manicotto che collega il bocchettone di riempimento carburante al serbatoio: ecco in quali condizioni abbiamo trovato - dopo soli 5.000 km - quello non originale, ma nuovo, che avevamo montato :o :( :

Allegato:
Manicotto....jpg

...Chi indovina la marca..? :evil:
Per fortuna, anche in questo caso, abbiamo recuperato uno originale Alfa Romeo di produzione Pirelli. :cheers:

_________________
Alfa 33 Q.V. 1985
Alfa 75 2.0 Twin Spark 1990 (solo ricordo)
Alfa 75 Turbodelta 1986
Giulia 1750 GT Veloce 2a serie 1971
Alfa 156 2.5 V6 7.2002
Benelli 250 2C elettronica 1975/ Yamaha RD LC 350 café racer 1980/ KTM Comet 50S


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 25/07/2020, 9:44 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior
Avatar utente

Iscritto il: 16/01/2011, 19:09
Messaggi: 649
Piccolo aggiornamento dopo un lungo silenzio.

Da qualche giorno - in via precauzionale - abbiamo messo il blocchetto di accensione sotto relè, atto ultimo dopo una serie di piccoli inconvenienti. Avendo ancora un posto libero (ricordo che per preservare i contatti del devioluci, anche anabbaglianti e abbaglianti li abbiamo messi sotto relè), lo abbiamo posizionato sulla scatola dei fusibili.
Allegato:
1A3AC588-D30D-4D44-9659-66BC1DFD6B5B.jpeg

Allegato:
3EC9D623-ADC6-41DB-9897-C4DF0997BD63.jpeg

Era un po’ di tempo che il blocchetto di accensione che avevamo montato sulla nostra Alfasud Ti Quadrifoglio Verde ci dava qualche problema nella parte meccanica, ovvero la serratura: piccoli impuntamenti, qualche volta la chiave faceva fatica ad uscire.
Pur avendone diversi usati nella nostra cassetta dei ricambi, ci siamo messi alla ricerca di uno nuovo, ed ecco l’annuncio: nuovo, doppie chiavi, scatola originale Sipea. Il prezzo è più alto della media, ma visto che è nuovo, procediamo all’acquisto.

Quando ci viene recapitato, così nuovo non pare; notiamo alcuni segni sui tre faston e sulla linguetta del bloccasterzo e manca la targhetta con il codice per la duplicazione delle chiavi...
Il venditore, interpellato, ci garantisce che è nuovo.
Decidiamo di montarlo.

Sembra tutto a posto... per qualche giorno...
Poi i primi problemi: alcune volte, in marcia, il motore ha repentini cali di potenza; altre volte la messa in moto è difficoltosa; qualche volta in marcia la spia dell’alternatore si accende; spesso il quadro strumenti rimane spento. Più si va avanti e più i difetti si accentuano, anche se in maniera random.
Il problema è sicuramente elettrico ma, almeno inizialmente - visto che è nuovo - escludiamo il blocchetto...
Così cominciamo una serie di verifiche e controlli, ma l’impianto elettrico sembra a posto, l’alternatore carica perfettamente, la batteria è praticamente nuova.
A questo punto, ci concentriamo sul blocchetto di accensione che ci è stato venduto per “nuovo”. Con sorpresa - ma non troppo - sembrerebbe che i problemi nascano proprio da lì.

Lo smontiamo e decidiamo di fare una operazione di trapianto: visto che abbiamo fatto alcune copie della chiave di messa in moto, manteniamo la parte meccanica e sostituiamo la parte dei contatti elettrici, prelevandola da un blocchetto Sipea in ottimo stato proveniente da un’Arna.
Come per magia (si fa per dire), tutto torna alla normalità, senza alcun fenomeno di rigetto.

A questo punto due certezze: il blocchetto non era nuovo (come sospettato e come denunciavano i segni notati da subito) e il venditore non lo si può certo indicare come un esempio di correttezza.

Con il relè, la messa in moto ora sembra più pronta e immediata e il blocchetto - ora protetto - non dovrebbe più avere problemi.
Allegato:
AC01F9EB-2E53-4F4B-AF84-D723F0C1EEBF.jpeg

Allegato:
D26D9560-DEF1-4965-8B7D-DA328C963FBC.jpeg


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
Alfa GT 3.2 V6 24V - 2005
Alfa 146 Ti - 1997
Alfa Spider 2.0 Ie "Duetto" - 1991
Alfasud Ti Quadrifoglio Verde - 1982


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26/07/2020, 10:49 
Non connesso
Aspirante Alfista
Aspirante Alfista
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2013, 22:46
Messaggi: 456
Località: Mugello
Ottimo lavoro!!

_________________
Alfasud TI Quadrifoglio verde - 1983


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26/07/2020, 16:54 
Non connesso
Alfista DOC
Alfista DOC
Avatar utente

Iscritto il: 08/09/2009, 19:07
Messaggi: 21423
Località: Lugano
Gran bel lavoro e grazie per aver condiviso l’esperienza :thumr:

_________________
Alfa è passione
Alfa Romeo, capolavori in movimento

Tessera C.A.M no 1

Il problema di resistere ad una tentazione, è che potresti non avere una seconda chance
VIVAS ET RELINQUAS VIVERE


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 26/07/2020, 19:32 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior
Avatar utente

Iscritto il: 28/02/2011, 22:08
Messaggi: 659
Un mezzo PIU' nuovo del NUOVO!

Sempre tanti complimenti!!!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 27/07/2020, 7:37 
Non connesso
Alfista Q.O.
Alfista Q.O.

Iscritto il: 21/05/2011, 18:43
Messaggi: 7472
Località: MARSALA
Sempre lavori al top!!!!
Complimenti


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 27/07/2020, 8:16 
Non connesso
Alfista Q.V.
Alfista Q.V.
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 22:09
Messaggi: 10851
Località: Tradate (VA) Italy
Qualità sempre ad alti livelli!
E grazie per aver condiviso un'esperienza su un problema a volte sottovalutato.
Pienamente d'accordo sullo spostamento dei servizi sotto relè :thumr: :thumr: :thumr: :thumr: :thumr:
Anche se ci vuole un elettrauto che abbia voglia di "giocare" un pò...

_________________
(Oo=v=oO)
- Giulia e Sergio Giuliano....un nome, un destino ;+)
- L'auto è un piacere! Se non è Alfa Romeo Milano che piacere è?
- "C'era una volta, in un'area appena fuori Milano, una fabbrica che costruiva le più belle automobili del mondo...."
- Tessera socio C.A.M. n°7


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 27/07/2020, 12:23 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior
Avatar utente

Iscritto il: 16/01/2011, 19:09
Messaggi: 649
Grazie come sempre... :thumr:

Nel caso fosse utile, ecco lo schema con la modifica che abbiamo fatto per mettere il blocchetto di accensione sotto relè.
Allegato:
A2CA9662-5969-4DBB-9B90-65C0AE7B2348.jpeg

La derivazione sul cavo nero è stata prelevata dalla connessione del blocchetto sul piantone delle sterzo, inserendo una giunzione bipolare con faston maschio-femmina affiancata a quella esistente tripolare (da cui, ovviamente, abbiamo eliminato il cavo nero). In questo modo, la modifica è praticamente invisibile; niente cavi a vista, mentre il relè è stato posizionato sulla scatola dei fusibili.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

_________________
Alfa GT 3.2 V6 24V - 2005
Alfa 146 Ti - 1997
Alfa Spider 2.0 Ie "Duetto" - 1991
Alfasud Ti Quadrifoglio Verde - 1982


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 28/07/2020, 8:22 
Non connesso
Alfista Q.V.
Alfista Q.V.
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 22:09
Messaggi: 10851
Località: Tradate (VA) Italy
:thuml:

_________________
(Oo=v=oO)
- Giulia e Sergio Giuliano....un nome, un destino ;+)
- L'auto è un piacere! Se non è Alfa Romeo Milano che piacere è?
- "C'era una volta, in un'area appena fuori Milano, una fabbrica che costruiva le più belle automobili del mondo...."
- Tessera socio C.A.M. n°7


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 01/08/2020, 11:44 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior
Avatar utente

Iscritto il: 21/08/2017, 9:04
Messaggi: 772
Località: Lucerna
...complimenti, sono semplicemente senza parole, maestri d'arte...

_________________
Alfista si nasce e Alfista si muore :P

Alfa Romeo Stelvio Executive 280 cv - 2019
Alfasud Ti Quadrifoglio Verde - 1982

(oo=v=oo)

Tessera C.A.M no 76


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 06/08/2020, 21:34 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior
Avatar utente

Iscritto il: 16/01/2011, 19:09
Messaggi: 649
Vorremmo condividere con voi...

https://www.speedholics.com/post/a-fath ... asud-ti-qv

:cheers:

_________________
Alfa GT 3.2 V6 24V - 2005
Alfa 146 Ti - 1997
Alfa Spider 2.0 Ie "Duetto" - 1991
Alfasud Ti Quadrifoglio Verde - 1982


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 06/08/2020, 22:54 
Non connesso
Alfista DOC
Alfista DOC
Avatar utente

Iscritto il: 08/09/2009, 19:07
Messaggi: 21423
Località: Lugano
Molto interessante :thumr:

_________________
Alfa è passione
Alfa Romeo, capolavori in movimento

Tessera C.A.M no 1

Il problema di resistere ad una tentazione, è che potresti non avere una seconda chance
VIVAS ET RELINQUAS VIVERE


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 07/08/2020, 7:12 
Non connesso
Alfista Q.O.
Alfista Q.O.

Iscritto il: 21/05/2011, 18:43
Messaggi: 7472
Località: MARSALA
Bello..... :thumr:


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 07/08/2020, 11:35 
Non connesso
Alfista Q.V.
Alfista Q.V.
Avatar utente

Iscritto il: 23/09/2009, 22:09
Messaggi: 10851
Località: Tradate (VA) Italy
Grazie per la condivisione! E ancora complimenti per la passione e la professionalità :thuml: :thuml: :thuml: :thuml:

_________________
(Oo=v=oO)
- Giulia e Sergio Giuliano....un nome, un destino ;+)
- L'auto è un piacere! Se non è Alfa Romeo Milano che piacere è?
- "C'era una volta, in un'area appena fuori Milano, una fabbrica che costruiva le più belle automobili del mondo...."
- Tessera socio C.A.M. n°7


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
MessaggioInviato: 10/08/2020, 11:00 
Non connesso
Aspirante Alfista
Aspirante Alfista
Avatar utente

Iscritto il: 26/04/2013, 22:46
Messaggi: 456
Località: Mugello
bellissimo!!!

_________________
Alfasud TI Quadrifoglio verde - 1983


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 536 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 23, 24, 25, 26, 27

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010