Club Alfa Mania.ch

2010 - 2020 10 anni di Club Alfa Mania.ch
Oggi è 28/01/2020, 3:01

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 29 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: alfisti d.f. (dopo fiat)
MessaggioInviato: 01/03/2014, 23:09 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior

Iscritto il: 14/09/2011, 16:56
Messaggi: 787
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
155 146: :puker: di queste salverei solo i twin spark veri 8V e i boxer.
145: aveva una linea originale all'epoca, ma e' meglio non farsi ingannare e' una tipo travestita :x
156: una linea riuscita , ci sono ancora i V6 di Arese, ma il resto :shock: ?
147: aveva il pregio di distinguersi marcatamente dalle concorrenti, ma secondo me rimane nonostante tutti gli sforzi, un'alfa vista da fiat (come anche la 156).
GTV: e spider 916, forse le apprezzo esteticamente piu' adesso che al tempo, le trovo originali, ma in fondo le trovo un po' tozze, larghe con il passo corto, ci sono ancora i V6 di Arese
166: secondo il mio parere hanno il frontale irrisolto nonostante la buona linea, la prima serie troppo sfuggente il restyling troppo massiccio, anche qui ci sono i V6 di Arese.
GT: La trovo riuscita esteticamente, c'e' il V6 di arese, manca il resto.........
brera: come rovinare un ottimo design del prototipo, piu' o meno si ha il risultato delle ferrari 308 false su base pontiac fiero.
Spider 'brera' : la trovo carina........ sotto il vestito il nulla.
159: la trovo molto valida esteticamente, cattiva, per il resto vale lo stesso discorso della spider brera.
Mi pare di non essermi dimmenticato nulla, ho tralasciato la 164, perche' quella e' storia a se, l'ultimo tentativo dell'Alfa vera di fare un prodotto in autonomia trovando un'aiuto esterno, ma e' l'inizio delle fine.

_________________
- Alfa 75 3.0 6V AMERICA '87
- Alfa 75 3.0 V6 AMERICA '90 : Progetto Milano
- Alfa Spider IV 1.6 '90
- Alfa 75 TWIN SPARK '91


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: alfisti d.f. (dopo fiat)
MessaggioInviato: 02/03/2014, 8:32 
Non connesso
Alfista DOC
Alfista DOC
Avatar utente

Iscritto il: 08/09/2009, 19:07
Messaggi: 20987
Località: Lugano
la 155 montava anche lei i V6 :thumr:

_________________
Alfa è passione
Alfa Romeo, capolavori in movimento

Tessera C.A.M no 1

Il problema di resistere ad una tentazione, è che potresti non avere una seconda chance
VIVAS ET RELINQUAS VIVERE


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: alfisti d.f. (dopo fiat)
MessaggioInviato: 02/03/2014, 10:45 
Non connesso
Aspirante Alfista
Aspirante Alfista

Iscritto il: 04/11/2013, 20:53
Messaggi: 201
Località: Arese
Non sono al corrente di crash test negli Stati Uniti, potrei informarmi, ma ho la certezza che la 159 venne progettata con dei sovradimensionamenti strutturali che, non contemplando l'utilizzo di materiali piu' leggeri a parità di resistenza ma molto piu' costosi, determinarono un peso eccessivo.
Ho un parente che all'epoca lavorava alla Stola e ricordo perfettamente che l'imperativo era quello di ottenere le famigerate 5 stelle, credo che venne addiruttura posticipato il debutto per assicurarsi tale risultato.
A mio parere gli interni subirono un miglioramento qualitativo notevole rispetto alla 156, basta salirci per notarlo.
Sulla sicurezza delle Alfa pre 1986 posso dire che l'Alfa era molto attenta, prova ne e' che ha "federalizzato" diversi modelli e non ricordo particolari modifiche strutturali necessarie; cito ad esempio la fiat 500 che per essere esportata ha subito interventi strutturali tali da poter quasi parlare di un'altro modello.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: alfisti d.f. (dopo fiat)
MessaggioInviato: 02/03/2014, 11:14 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior

Iscritto il: 14/09/2011, 16:56
Messaggi: 787
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
Batalf ha scritto:
la 155 montava anche lei i V6 :thumr:


Ah si! Anche quello da smontare e conservare :lol:

Mi sono dimenticato due modelli

Mito: :puker: , scusate, veramente brutta, non so cosa ci azzecca con l'Alfa.
Bravo-Giulietta: ha un retrogusto coreano-alieno, anche qui sono molto perplesso, design non equilibrato, forzato.

_________________
- Alfa 75 3.0 6V AMERICA '87
- Alfa 75 3.0 V6 AMERICA '90 : Progetto Milano
- Alfa Spider IV 1.6 '90
- Alfa 75 TWIN SPARK '91


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: alfisti d.f. (dopo fiat)
MessaggioInviato: 02/03/2014, 23:48 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior

Iscritto il: 02/10/2010, 0:20
Messaggi: 862
Giuliasprintgta ha scritto:
spider1315 ha scritto:
Non parliamo poi di sicurezza... la 164 era ad un buon livello, inferiore sicuramente a quello delle tedesche, ma non lontano... mentre la 75 era una scatola di latta in confronto.
Se batti con un pugno sul tetto di una Fiat uno vedi che la lamiera si bozza. Ma dici "è una Fiat".... se lo fai su una 75? Uguale. Prova su una bmw o su una mercedes... non si bozza, al massimo parte l'antifurto.


Leggo sempre con interesse i tuoi interventi e generalmente li condivido ma qui devo intervenire dicendo che non è così.
Definire la 75 una scatola di latta non è rispettoso verso chi l'ha progettata, oltre a non essere oggettivamente vero. Come sicurezza passiva non è inferiore alla 164; basta vedere gli esiti dei test fatti proprio in America. I test dell'epoca parlano chiaro, basta andare a leggerli e verificare. E lo stesso dicasi della 164 in confronto con le tedesche. La differenza delel lamiere che si ammaccano è un altro discorso ed è data dai materiali utilizzati, la sicurezza passiva deriva da altri fattori di studio e progettazione.
Come sicurezza passiva le tedesche non erano particolarmente superiori rispetto alla 164.
Questo ci tengo a sottolinearlo proprio nel rispetto dell'impegno dell'Alfa ROmeo per la sicurezza ed i risultati parlano chiaro.

Metto in evidenza, tra tanti, un esempio esemplificativo di confronto tra Alfa Romeo e Mercedes: in un test di 4Ruote degli anni '70 sulla sicurezza dei volanti quello della Giulia Super unificata era risultato molto più sicuro di quello della Mercedes 280.


Beh mi fa piacere che qualcuno mi legge 8-)


Lascio stare i crash test: ovvio che un modello deve superarli se vuole stare sul mercato... ma nel quotidiano conta la massa dei due veicoli che si scontrano, non solo quella del veicolo che va contro il blocco di cemento. Per dire, la smart ottenne ottimi risultati, a livello magari di una grossa berlina, ma se dovessi scegliere in quale delle due stare, la risposta è ovvia. Se negli anni '70 avessi dovuto e potuto scegliere tra una 200D e una giulia super... beh mi sarei sacrificato la faccia, ma sarei vivo.

Tornando alla 75, non dimentichiamoci che il progetto risale alla nuova Giulietta, molto simile tra l'altro al progetto alfetta, ancora più vecchio. E non è sostenibile che un progetto vecchio di 10-15 anni se non di più, possa reggere il confronto con uno più attuale. E' vero che la bmw fino all'87 aveva a listino la bmw e28, diretta concorrente, il cui progetto in linea di massima risaliva alla e12 del '73... e quindi si potrebbe sostenere che 75 e e28 erano abbastanza analoghe come resistenza... ma poi nell'88 la bmw fece la e34, un'auto veramente corazzata.
Il problema della 75 è principalmente l'abitacolo poco rigido. Non hai idea di quanta gente abbia buttato la 75 dopo urti relativamente modesti a causa della deformazione dell'abitacolo... Una 75 che ho smontato aveva preso un colpo su una ruota posteriore a 40 all'ora (traverso riuscito male): non sembrava niente, eppure l'auto andava via storta. Irrecuperabile. Sotto ho trovato due barre imbullonate per irrigidire il pianale :puker: Tagliandola si vedeva come le lamiere erano troppo sottili.

Cmq ho definito la 75 "scatola di latta" rispetto alla 164, che ho confrontato con le tedesche, ma il parallelo 75-tedesche anni '90 sarebbe stato impietoso, bisognava specificare anni e modelli ;)


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: alfisti d.f. (dopo fiat)
MessaggioInviato: 03/03/2014, 17:40 
Non connesso
Aspirante Alfista
Aspirante Alfista

Iscritto il: 04/11/2013, 20:53
Messaggi: 201
Località: Arese
Tornando allo sfascio di Arese sapete che hanno cominciato da un po' a scavare per costruire un enorme parcheggio interrato.....purtroppo pero' le auto che verranno parcheggiate non saranno quelle prodotte dall'Alfa ma quelle dei clienti del piu' grande (!) centro commerciale d'Italia. Ce l'hanno fatta ancora una volta.


Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: alfisti d.f. (dopo fiat)
MessaggioInviato: 03/03/2014, 22:44 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior

Iscritto il: 14/09/2011, 16:56
Messaggi: 787
Località: Castiglione delle Stiviere (MN)
spider1315 ha scritto:
Giuliasprintgta ha scritto:
spider1315 ha scritto:

Il problema della 75 è principalmente l'abitacolo poco rigido. Non hai idea di quanta gente abbia buttato la 75 dopo urti relativamente modesti a causa della deformazione dell'abitacolo... Una 75 che ho smontato aveva preso un colpo su una ruota posteriore a 40 all'ora (traverso riuscito male): non sembrava niente, eppure l'auto andava via storta. Irrecuperabile. Sotto ho trovato due barre imbullonate per irrigidire il pianale :puker: Tagliandola si vedeva come le lamiere erano troppo sottili.

Cmq ho definito la 75 "scatola di latta" rispetto alla 164, che ho confrontato con le tedesche, ma il parallelo 75-tedesche anni '90 sarebbe stato impietoso, bisognava specificare anni e modelli ;)


Secondo me l'abitacolo della 75 negli urti non devestanti si deforma appositamente per assorbire l'urto che le due estremita' non sono piu' riuscite a fare (piu' o meno come e' successo all'Alfa 6 del suocero di Carlo), ma comunque qualsiasi auto che prende un urto a 40 all'ora su una ruota riporta danni molto seri nella parte della scocca a cui e' attaccata, di certo le Alfa de dion se prendono una botta seria sulla ruota anteriore il danno viene amplificato in modo rilevante dalle barre di torsione sulla parte del sottoscocca.
Ma cosa intendi per 'barre imbullonate per irrigidire il pianale'? Era un' auto gia' riparata?

_________________
- Alfa 75 3.0 6V AMERICA '87
- Alfa 75 3.0 V6 AMERICA '90 : Progetto Milano
- Alfa Spider IV 1.6 '90
- Alfa 75 TWIN SPARK '91


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: alfisti d.f. (dopo fiat)
MessaggioInviato: 05/03/2014, 1:29 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior

Iscritto il: 02/10/2010, 0:20
Messaggi: 862
No no, sono due barre longitudinali previste di fabbrica, applicate sotto mi pare tra il sedile e dove appoggiano i piedi, ma non mi ricordo con precisione.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: alfisti d.f. (dopo fiat)
MessaggioInviato: 05/03/2014, 1:33 
Non connesso
Alfista Junior
Alfista Junior

Iscritto il: 02/10/2010, 0:20
Messaggi: 862
Direi che più di un museo si potrebbe fare anche solo con le alfa dei privati italiani. Anche il solo Lopresto ha alcuni modelli unici. E Marchionne e Agnelli mandiamoli in america a fare disastri.
Ma il problema rimane per certe auto tipo le alfette 158 e 159, le 33 stradali, i prototipi Bertone, ecc. Certe altre, come la 75station, sinceramente penso che non abbiano chissà che importanza, sono più che altro curiosità che volendo si potrebbero anche replicare.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 29 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010